Belosi sposa l’Academy: un matrimonio all’insegna dei giovani

Emanuele Belosi 2

Emanuele Belosi entra nella Raggisolaris Academy. L’allenatore faentino, confermato vice della Rekico per il quarto anno consecutivo, guiderà una squadra del minibasket e le formazioni Under 14 e Under 13 dell’Academy insieme a Lorenzo Benedetti ed inoltre sarà il responsabile del Progetto Scuole insieme a Floriano Cerini.

Nato a Faenza il 22 giugno 1987, Belosi inizia la carriera da giocatore nel Basket ’95 Faenza, venendo promosso in prima squadra in serie C1 nel 2005/06 e restandovi anche nella stagione successiva in serie B2 con la Mic Faenza Castrocaro. Ha giocato anche a Russi in D, e in Promozione nella Spem Ravenna e nel Basket 95. Da allenatore ha guidato per diversi anni alcune formazioni del Basket 95 e dal 2008 al 2018 ha allenato nel Basket Club Russi, ricoprendo dal  2014 il ruolo di responsabile del settore giovanile. Ha inoltre guidato la rappresentativa dell’Emilia Romagna dei nati nel 2000 nel Trofeo Bulgheroni e nel Trofeo delle Regioni. Nel 2013/14 è stato eletto “Miglior giovane allenatore” dell’Emilia Romagna.

“Quando Cristian Fabbri mi ha proposto questo progetto l’ho subito sposato con entusiasmo – spiega Belosi –. Cercherò di mettere al servizio dell’Academy la mia esperienza maturata in questi anni e non vedo l’ora di lavorare con Cristian, perché ha sempre dato molta importanza al settore giovanile e questa filosofia è anche la mia: insegnare ai giovani è un’emozione e trasmette sensazioni uniche.

Oltre ad allenare, aiuterò Fabbri nella progettualità dell’Academy per far crescere tutti i gruppi. Lo stesso ruolo che avevo a Russi, un’avventura che è stata molto importante per la mia crescita. Il mio debutto nell’Academy sarà nel Camp Estivo che durerà tre settimane da lunedì 11 giugno, poi aiuterò Agresti nel Camp di specializzazione di fine giugno”.

Soddisfatto è anche il presidente Cristian Fabbri.
“Con Belosi portiamo ancora più qualità nel nostro team di allenatori – sottolinea – e così potremo continuare il nostro progetto di crescita dei nostri ragazzi. In questi tre anni abbiamo compiuto un buon lavoro, ma non vogliamo fermarci, perché il nostro obiettivo è crescere anno dopo anno. La nostra vittoria più bella è stato vedere i bambini e i loro genitori divertirsi ad ogni nostra iniziativa: uno stimolo per continuare a dare il massimo”.

Luca Del Favero

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *